CSP17 – Come difendersi dai vampiri energetici

0 Condivisioni
[rank_math_breadcrumb]

Condividi...

0 Condivisioni

Sapete cosa si dice dei vampiri nella letteratura?

Che non possono entrare se non sono fatti entrare.

Il vampiro energetico esiste perché siamo noi a farlo entrare.

Quindi esiste dentro di noi, scomodo a dirsi, la predisposizione all’essere vampirizzati, al farsi risucchiare l’energia vitale.

Ma facciamo un ragionamento che tenga in considerazione la realtà. E la realtà si basa sempre sul concetto di repressione/proiezione.

La mente viene a fare un viaggio nel corpo per apprendere attraverso la sofferenza a non soffrire più.

Quindi quando reprimo la mia naturale capacità di essere responsabile nei confronti di me stesso, la proietto all’esterno e mi sento debole, e comincio a chiedere aiuto agli altri.

In qualche modo, vampirizzo la loro energia. Ma a chi la vampirizzerò? A chi me lo permette. A chi è ancora più debole di me e mi permette di farlo.

Oppure sento di essere stato trattato ingiustamente e quindi, in qualche modo mi sento a credito nei confronti della vita, e per questo tratterò gli altri come se mi dovessero qualcosa, ma magari sono solo arrabbiato con i miei genitori, e me la prendo con tutti, mi comporto con tutti come se fossero loro.

Allora come ci si difende dai vampiri energetici? Semplice, non ci si difende. Si cresce. Ci si mette nella posizione di non fare entrare le energie che non vogliamo fare entrare, ma questo richiede una certa dose di responsabilità e anche la consapevolezza che possiamo bastare a noi stessi.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.